existence

nudité

.

Accarezzata dal vento
s’asciuga di Te la mia solitudine.

Cerco quiete dove sempre s’alza tempesta.

Con le mani,
raccolgo come un tesoro prezioso queste lacrime
e sono lacrime tutte spese per Te, Amore.

Sono cambiate persino le stagioni
nell’intervallo delle mie attese
in un lungo interminabile inverno.

Solo il sienzio racconta le parole migliori
lasciando di Noi oltre le lacrime del cielo,
l’odore acre della pelle sudata del cuore.

Nel vicolo buio,
lontano da ogni desiderio di vita
battono sui tacchi del tempo come puttane
ancora i cuori
 per ricordarsi esistenza

.
Liberamente tratto dal senso delle lacrime