risveglio

lei

 

Lui si alzava prima di lei.
Mentre la sua sveglia suonava alle 6:45 come ogni mattina, lei si girava nel letto.
Le piaceva quella zona di sonno.
Ancora caldo in attesa che si liberasse il bagno
Non si può pretendere di trovare l’odore del caffè per la casa
però quando lei beveva orzo, tutte le mattine
suo figlio glielo preparava.
E’ così l’inizio di ogni mattina di db.
Lui le si avvicina al letto: esco mamma, vado. Ti voglio bene.

Solo quando lui aveva varcato la porta alle 7:45 lei poteva
scendere il suo piede nel nuovo giorno.

E’ così per db ogni mattina
difficile trovarla nervosa

(è durante il giorno che peggiora)