tout-bas III

indépendance - la tendresse

.

Certo che lo vorrò,
come scegliere di non stuprare
più i sogni.

Eravamo così stanchi di piangere
che di te ho bevuto le lacrime,

delle mie ero sempre allegra,
acri, evaporavano in discesa,
laddove, accanto a un fiore
m’hai raccolto.

Ora che hai la radice della mia vita nelle mani,
piove una stagione appena iniziata
nella tarda estate dei nostri giorni,

ed è essere partoriti
dai sogni dei nostri figli
e il cuore la certezza d’un battito veloce
che risuona nella vita delle montagne.

Aspettami Amore,
prima che il giorno finisca
rendiamo alla luna
perchè non si spenga mai,

il bagliore della nostra
tenerezza

.
Dalle cose che accadono
nel cuore e nella vita