recueillir

indépendance - se chercher

.

Nelle mani di Dio
ero un pezzo di carta scritto male,
un disegno pieno d’imperfezioni.

Non capisco perchè
il netturbino di turno m’abbia raccolta
ingannando di me,

ogni sorte

.
dai pensieri nudi

.
***
.
Dans les mains de Dieu
j’étais un bout de papier griffonné
un dessins imparfait.
Je ne comprends pas pourquoi
l’éboueur de service m’a ramassée
se trompant sur mon compte,

de toute façon

.
(traduzione di Guidu Antonietti Di Cinarca)

.

déclin

indépendance - yeux

.

Ti muovi preoccupato nello sguardo delle cose
come un ladro senza sacco
cerchi in un appartamento abbandonato
l’ultima emozione.

Si sono spente le finestre
ad est,  la mattina.

Le mie le tengo aperte ad ovest, la sera
per guardare la dolcezza infinita
d’un tramonto

Quel tramonto in cui cammini inciampando sulle lacrime
con i miei silenzi
 in mano

.
Liberamente tratto da una bussola
che indica le stelle

légèreté

indépendance - vol

.

Rincorro cielo
a me che è stata negata la terra.

Un fiore spezzato
ricorda alle nuvole che sei passato.

Hai dimenticato nel gioco degli specchi
portandoti via il dentifricio,
 lo spazzolino

***

Je hante le ciel
moi à qui la terre fut refusée.

Une fleur effeuillée
rappelle aux nuages que tu es passé.

Tu as oublié dans le jeu des miroirs
en emportant le dentifrice,

la brosse à dents

(Traduzione di Guidu Antonietti Di Cinarca)

.
.

(musica: Juliette Gréco – Un petit poisson, un petit oiseau)

.
Dedicato

nudité II

indépendance - nudité

.

Nel silenzio del traffico
che si muove nelle strade del cuore,
non un semaforo che fermi un pensiero,
non un cenno di presenza,
un saluto, una parola.

Cammino nuda
sul lungo viale di foglie e fogli
e tutti guardano con curiosità
 solo il mio sorriso

.
Liberamente tratto dalla pelle

 

Dans le silence du trafic
qui se décale sur les route du cœur,
pas un feu rouge qui ne suspend une pensée,
Pas un seul signe de présence,
un salut, une parole.

Je marche nue
Le long de l’avenue de feuille en feuilles
tous regardent avec circonspection
mon sourire seulement

.
(traduzione e voce recitante Guidu Antonietti Di Cinarca)

.

 

immoral

indépendance  la soire

.

S’accosta come una persiana schiusa
il verbo con cui ha coniugato
ogni mio senso.

Il portiere non t’ha visto uscire
nemmeno dall’ultimo dei miei pensieri
e le tende mostrano di noi
le ombre sui muri.

Un graffito lungo un destino
con un cuore disegnato rosso
e due iniziali intagliate sulla corteccia del cuore.

Anelli di tempo,
anelli di fumo e di carezze
dietro ogni tuo respiro.

La fede è solo un vizio
senza morale

Anelli nascosti per il prossimo stanco amore
che dovrò chiamare "tesoro"
per non chiamare chiunque

sull’alba del mio seno
sempre e solo
col tuo nome

.
Dalle cose che accadono
e dalla corteccia molle del cuore

rosaire

indépendance - patience

.

Rosario di peccati,
ogni mia carezza d’Amore senza santi.

Di santo solo il vino
in cui inzuppo il mio corpo
nel delirio dell’Assenza.

Chissà dov’erano tutti quei santi senza paradiso
 mentre la vita mi saccheggiava il futuro,
mentre senza dignità
m’hanno rubato anche la leggerezza del sonno.

Un gabbiano senza cielo
richiama le nuvole
per scovare un orizzonte
oltre le lacrime

per scavare una buca profonda
nella terra mai arida del cuore  
dove proteggere
come un cane affamato protegge l’osso

la dignità

..
dai vespri e  dai rospi della sera

beau

indépendance - sans défense

.

Senza difese
T’ho fatto attraversare di me, il cuore.

Una mano che Ti cerca dove di noi
finisce senza inibizione la parola;

dove mi accompagni nelle mie ferite
e mi accarezzi piano, con pudore,
la pelle chiara del cuore.

Ti racconto della pazienza
che ha perso tre litri di lacrime
e Tu pazientemente le hai raccolte per farmene prezioso
da tenere stretto sul Tuo cuore.

Il Tuo, cosi bello che mi fai male
 forte come la premura l’abbraccio senza fine
che c’ha dato la luna

Presenza senza coro,
la voce che in Te m’accoglie nelle mani
con la vicinanza della tenerezza,

a Te di ogni nostro volo o inciampo,
ogni mia preghiera
è dovuta

.
dedicato a Te, P

.
Con tutta la stima, l’affetto e l’Amore
dedicato a P.

fertilité

indépendance - sorprendre

.

Potrai mai capire il valore che hai regalato
al mio fiore, rendendolo immortale?

Tu che il fiore l’hai colto e preso a morsi
insieme al mio cuore.

Capirai mai l’altissimo valore delle lacrime
ch’hanno fatto del fiore, altare d’ogni giardino?

Monumento ai caduti dell’Amore
ho consegnato al cielo
la promessa d’essere terra fertile
per ogni dolore.

Al di qua della nebbia
 tramonta e sorge nel silenzio dell’immortalità

.
il sole

.
.
Tratto dalle risorse delle nuvole