aise

indépendance - l'attente

.

Sii della mia vita, oggi,
il respiro più profondo;

raccolta con la carrucola,
nelle premure, risorge la luna dal pozzo.

Camminano pensieri a filo dell’erba,
e tutto intorno si muove senza distanza.

Eravamo troppo piccoli per i nostri sogni
e ora che sono cresciuti
c’è da diventare grandi.

Anche la luna gioca per strada
con le nostre gambe.

Le mie sorreggono l’altare di una donna,
le rovine che non vedi negli occhi,
il templio che ancora emerge dall’acqua,
dove il fondale nasconde,

nel riflesso della luna,
come fosse il tempo, un destino da dividere

antiche meraviglie

.
Trovato nelle preghiere del giorno,
della notte e del pomeriggio e in quelle di domani