le vide

indépendance - fleur de la pluie
.
Fotografia di Christine Lebrasseur

.

Mi nascondo ormai
nella fame
e nello sguardo distratto
di chi vive l’abitudine del giorno.

Da quando ho scoperto
che in te ho amato solo
un fantasma che non esiste,
la cui circonferenza esistenziale
è una capochia di spillo,

vivo il vuoto
di chi sta aggrappato
ad un acino acerbo
che non sà se diventerà mai
almeno la giocosità di un giorno.

Strane forme disegna la vita,
intorno al niente.

Sono giorni che parlo
monologando ricordi
il delirio di chi cerca di dare una forma
anche alle assenze.

.
trovato accarezzandoti,
nella nebbia