réveil VIII

indépendance - dans le noir

.

Con una mano chiudi i silenzi del cuore
e scrivi con decisione,
il tuo nome.

Troppo vento è passato dalle mie finestre,
troppe mani hanno forzato il cancello
e la certezza dell’esistere
è di me sola, ch’è rimasto il nome su un cartello.

E’ qui che ho vissuto senza aver mai pianto,
è qui che la tagliola m’ha stappato l’ala
e la terra respinge la pioggia
per paura di diventare mare.

L’ultima radice è stata tolta
e la terra nel buio del sole, è nuda
molestata dal destino,

aspetta nelle tue mani
il risveglio

.
Amando