l'autre jour

indépendance
.
Immagine trovata in rete

.

Paura d’essere
ora nonostante tutto,
qualcosa che è senza te,
un punto nel cielo
come neo del vivere
o accento sull’incognita.

Qualcosa ch’è stato
e che non sarà altro 
per ogni passo del tempo,
con la tua presenza,
in altro modo, accanto.

Nessun luogo contiene più il ricordo,
fragile filo d’erba custodisco in me torre,
brevi attimi
a cui si disseta la memoria.

Ed è aggrapparsi ad un odore,
a uno sguardo fra noi e le colline,
il timbro della voce
così unica fra le voci. 

Paura del vuoto
che s’apre come una finestra
senza più cardini
su un vuoto più grande.

Ripartire senza dove
solo con in me una casa
dove tutto è
manifesto di un tempo.

Un luogo remoto,
familiare come la vita,
 l’antico tempio di gioia.

.
Il mio augurio di Buona Pasqua
è l’immagine di tanta gente comune
che non chiede di essere ricordata
e silenziosamente presta soccorso
nei luoghi colpiti dal terremoto.

.
dopo giorni di silenzio