berceuse

indépendance - jours
.
Fotografia di Ochaviere

.

Ora che sono già la mia storia,
trafugo odori
per capire dov’è che inizia,
o quanti perchè ancora stanno
fra me e il davanzale,
tutti senza risposta.

Gli uccelli
almeno loro seguono
il sole o la fame.

Le dita disegnano cerchi
sul respiro sui vetri.

Il tempo che dorme
è neve che cade
su un monumento senza nome.

Si forma una luce azzurra
fra il delirio e il silenzio
dove senza tempo,

la mia anima e la mia storia
stanno di passo in passo
– ubriache di vita –

ogni giorno
barcollando.

.
trovato in una giornata un po’ così